Home

IL RAPPORTO TRA ALIMENTAZIONE E SALUTE

L’alimentazione è uno dei fattori che contribuisce maggiormente alla promozione e al mantenimento del buono stato di salute nel corso dell’esistenza.
Fin da quando l’uomo è passato dalla condizione di cacciatore e pastore nomade a quella di agricoltore stanziale, c’è stato un progresso continuo delle tecniche agricole e dei processi di lavorazione industriale che, nei Paesi più evoluti, si è tradotto in una disponibilità sempre maggiore di cibo. Ciò ha consentito di raggiungere traguardi importanti, quali la scomparsa della malnutrizione e di molte malattie dovute a mancanza o carenza di vitamine e minerali. Ha consentito, inoltre, maggiore resistenza alle malattie infettive, una più lunga aspettativa di vita e migliori processi di crescita dei bambini.
Ma c’è il rovescio della medaglia. La maggiore disponibilità di cibo, unita allo stile di vita del mondo occidentale contemporaneo, sempre più sedentario, stanno avendo un impatto negativo sulla salute.
L’alimentazione scorretta, insieme alle cattive abitudini, è alla base della sempre maggiore incidenza di alcune patologie quali obesità, diabete, ipertensione, colesterolo alto, tumori, malattie cardiovascolari ecc.
Esistono elementi, correlati con l’alimentazione, che sono in grado di modificare la probabilità di comparsa di una determinata problematica di salute; l’alimentazione aiuta quindi a prevenire. Gli alimenti, inoltre, sono in grado di agire su determinate condizioni, modificandole; l’alimentazione, quindi, aiuta anche a curare.
Alimentazione e Salute sono un binomio pressoche’ inscindibile.


LA SCIENZA DELL’ALIMENTAZIONE

Il rapporto tra alimentazione e salute è oggetto di molti studi e di molte scienze. La scienza dell’alimentazione è materia molto ampia che comprende numerose altre discipline.
La dietologia, per esempio, si occupa degli effetti degli alimenti sul metabolismo e ne esamina anche gli aspetti inerenti alla digestione,studia la combinazione e la distribuzione degli alimenti più adatti alle caratteristiche fisiologiche e/o patologiche dell’individuo; il numero e il ritmo dei pasti, il tutto con lo scopo di preservare lo stato di salute e di benessere della persona.

ALIMENTAZIONE E TUMORI
Accreditati studi scientifici sui tumori lo confermano: un terzo dei tumori sono legati all’alimentazione.  Le singole componenti dei cibi e dei prodotti presenti negli alimenti conservati/insaccati/precotti, all’interno del nostro organismo possono influire sullo stato di infiammazione generale, sulla proliferazione cellulare e sui meccanismi di riparazione che prevengono le mutazioni nocive del codice genetico cellulare. Eccessivi livelli di insulina nel sangue sono causati da un consumo non equilibrato di carboidrati raffinati e di dolci.
D’altro canto, invece, si riscontra l’effetto benefico di frutta e verdura, legato al loro elevato contenuto in fibre e in sostanze antiossidanti. Le fibre vegetali facilitano il transito intestinale, stimolando quindi l’eliminazione di tossine, mentre gli antiossidanti distruggono i radicali liberi, molecole in grado di provocare danni irreparabili al DNA.
La salute è fortemente influenzata dall’alimentazione, del resto il padre della medicina IPPOCRATE l’aveva gia’ preannunciato :Lasciate che il cibo sia la vostra medicina e la vostra medicina sia il cibo.

I commenti sono chiusi.